Come Arrivare
Auto
Aereo
Treno
Dove Pernottare
Hotel
Bed and Breakfast
Informazioni utili
Come spostarsi
Mappe
Varie
Cultura
Storia
Geografia
Arte
Cosa visitare
Chiese
Musei
Palazzi
Vie e Piazze
Gallerie d'arte
Eventi
Mostre
Varie
Dove Mangiare
Ristoranti
Bar e Caffe'
Dove Divertirsi
Cinema
Teatri
Locali notturni
Servizi
Link utili
Newsletter
Lavoro

Come spostarsi

Stampa Invia questa pagina ad un amico
Come spostarsi:
In automobile
In taxi
In autonoleggio
In Car Sharing
In autobus o tram
In metropolitana
Con i mezzi turistici

Spostarsi in Metropolitana

Inaugurata la prima tratta l'11 febbraio 2006 (dalla stazione Fermi a Collegno alla stazione XVIII Dicembre a Torino) e la seconda tratta il 5 ottobre 2007 dalla stazione XVIII Dicembre alla stazione Porta Nuova, il 6 marzo 2011 si è completata la terza tratta della Linea 1 della metropolitana di Torino, dalla stazione Porta Nuova alla stazione Lingotto, per un tracciato complessivo lungo 13,2 Km.

Le 21 stazioni che compongono la Linea 1 della metropolitana torinese sono in ordine di percorso: Lingotto, Spezia, Carducci, Dante, Nizza, Marconi, Porta Nuova, Re Umberto, Vinzaglio, Porta Susa, XVIII Dicembre, Principi d'Acaja, Bernini, Racconigi, Rivoli, Montegrappa, Pozzo Strada, Massaua, Marche, Paradiso e Fermi (dove nelle adiacenze è situato il deposito dei convogli) visibili nella seguente mappa.

Mappa della metropolitana di Torino

Solitamente l'orario di servizio della metropolitana è dalle ore 6.00 alle 24.00 dal lunedì al giovedì, e dalle ore 06.00 all'1.30 il venerdì e il sabato; dalle ore 08.00 alle 24.00 la domenica ed i festivi, con una frequenza nel passaggio dei convogli che può variare dai 3 minuti negli orari di punta (tipicamente dalle 7.00 alle 9.30) ai 6 - 9 minuti negli altri periodi (controlla l'orario ufficiale di servizio).
La velocità dei passaggi è aiutata anche dalla breve distanza che separa le stazioni, in media 500 metri. Nel tratto della Linea 1, da Collegno al Lingotto, il tempo di percorrenza è di circa 21 minuti.

Il biglietto di corsa semplice della validità di 70 minuti, valido anche sui mezzi pubblici tradizionali, si può acquistare nelle rivendite di superficie oppure nelle distributrici automatiche collocate nell'atrio di ogni stazione della linea metropolitana.
Tutti i tipi di abbonamento urbano e gli abbonamenti "Formula" per le linee urbane e suburbane sono validi anche per la metropolitana torinese.
Oltre al tradizionale biglietto di carta con banda magnetica è possibile acquistare nelle biglietterie anche tessere rigide con microchip integrato per gli abbonamenti annuali e per gli abbonamenti speciali per disabili, studenti, anziani e disoccupati.

Altre informazioni sono disponibili sul sito della GTT all'indirizzo http://www.gtt.to.it, oppure su http://www.infrato.it


arrow Breve storia della Metropolitana

I progetti per la realizzazione a Torino di una linea metropolitana si distribuiscono in un periodo di circa sessant'anni , ad iniziare nel 1936, quando furono scavati i primi 300 metri di galleria sotto via Roma.
Si arriva fino al 1998, quando la società di trasposti Satti, oggi GTT (Gruppo Trasporti Torinese), riceve dal Comune di Torino l'incarico di progettazione, realizzazione e gestione dell'opera.
Nel 1999 il CIPE aumenta la quota di finanziamento destinata alla costruzione della metropolitana, e il 19 dicembre 2000 iniziano ufficialmente i lavori della Linea 1.

La metropolitana di Torino

Per lo scavo del primo tratto del tunnel da Collegno a Piazza XVIII Dicembre si utilizzano due talpe meccaniche, chiamate Valentina e Madama Cristina, lunghe 90 metri e con un diametro di 8 metri.
Ogni macchina scavatrice è situata a 16 - 18 metri di profondità ed ha un ritmo di avanzamento di 10 - 12 metri al giorno con punte da record di 24 metri. Ognuna di queste talpe è manovrata da 15 operai specializzati divisi su tre turni giornalieri, ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette.

Mentre lo scavo procede, contemporaneamente si allestisce la galleria con i conci prefabbricati, e dopo soli quattro anni nel giugno 2004 il primo tratto è concluso.
Nel frattempo si cominciano i lavori di allestimento delle future 11 stazioni e dei binari che permetteranno nel dicembre 2005 di iniziare il preesercizio della linea.

I lavori però non sono ancora terminati perché nel 2004 inizia lo scavo della terza talpa, Valeria, che continua il suo percorso sino alla stazione ferroviaria di Porta Nuova inaugurata il 5 ottobre 2007.
I lavori dedicati al prolungamento verso la stazione Lingotto sono iniziati subito dopo le Olimpiadi Invernali e sono durati fino al 6 marzo 2011 con un percorso che misura 13,2 Km. per un totale di 21 stazioni.
La metro non si ferma qui: un nuovo tratto collegherà il Lingotto con piazza Bengasi per 1,9 Km. di percorso, 2 nuove stazioni (Italia '61 e Bengasi) ed un parcheggio di interscambio completeranno la linea 1 a sud della città
Nel frattempo č stato richiesto al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture il finanziamento per il prolungamento ovest da Collegno a Cascine Vica: 3,4 Km. e 4 stazioni (Certosa, Collegno Centro, Leumann e Cascine Vica).
La stazione Certosa sarà la stazione di interscambio con quella ferroviaria di Collegno, mentre a Cascine Vica ci sarà un parcheggio di interscambio per le auto provenienti dalla tangenziale.

La metropolitana di Torino utilizza convogli provenienti dagli stabilimenti Siemens di Praga, ognuno dei quali può trasportare sino a 440 passeggeri ad una velocità media di 33 Km./h.
Ogni treno, lungo 52 metri e largo 2,08 metri si muove senza conducente (sistema automatico VAL), guidato da sofisticati sistemi informatici situati nella centrale operativa, a Collegno.