Ciao [NAME]! Questa è la Newsletter di Aprile 2007

Un grande saluto a tutti gli amici di VisitaTorino!

Anche quest'anno si rinnova l'appuntamento nel parco del castello medievale di Pralormo, con la straordinaria fioritura di migliaia di tulipani che finalmente annunciano la primavera: una buona occasione per visitare l'adiacente Castello, tuttora residenza abituale dei Conti di Pralormo.

Per gli sportivi l'appuntamento da non perdere è per il 15 aprile, perché si svolgerà per le strade cittadine la Turin Marathon, che in questa edizione vedrà riunite tre gare: la StraTorino aperta a tutti di circa 10 chilometri, la Topolino Marathon, di 1500 metri per i ragazzi dai 6 ai 13 anni e la maratona internazionale Turin Marathon.

La cultura ci riserva un doppio appuntamento: il 4 aprile nelle sale storiche di Palazzo Bricherasio si inaugura la mostra "Tra cielo e terra" di Francesco Preverino, titolare della cattedra di Decorazione dell'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Il 28 aprile invece si inaugura una grande retrospettiva di Mario Merz: Disegni, realizzata in collaborazione con il Kunstmuseum Winterthur (Svizzera) e curata da Dieter Schwarz e Beatrice Merz.

Ricordiamo inoltre ai nostri lettori di consultare anche le sezione "Mostre" e "Varie" del sito VisitaTorino per gli eventi dell'ultima ora o per quelli già in corso di svolgimento.


Messer Tulipano e... il parco musicale

Messer Tulipano e... il parco musicale Dal 2000 nel parco del castello medievale di Pralormo, nel cuore del Piemonte, la straordinaria fioritura di migliaia di tulipani annuncia la primavera: ogni edizione di questo evento botanico ospita un nuovo piantamento, completamente rinnovato nelle varietà e nel progetto-colore. Il parco del castello di Pralormo, in sé di grande interesse storico e paesaggistico essendo stato progettato dall'architetto di corte Xavier Kurten artefice dei più importanti giardini delle residenze sabaude, ospita da alcuni anni questa spettacolare fioritura.
Messer Tulipano, accanto all'incredibile fioritura di oltre 70.000 bulbose primaverili, propone ogni anno un argomento collaterale offrendo spunti interessanti per visitatori grandi e piccoli. Oltre a trascorrere una giornata nel verde, si potranno seguire lezioni e conversazioni di botanica, cucina con i fiori e decorazione floreale ma anche ammirare il catalogo vivente dei tulipani e prenotare eventualmente i bulbi, che saranno recapitati a domicilio nell'autunno, in tempo per il piantamento. All'interno della mostra uno spazio shopping per i primi lavori di primavera ma anche fiori, oggetti utili per il giardino e il terrazzo, semi, bulbi e specialità.
Nel 2007 la manifestazione sarà dedicata alla musica: il giardino all'inglese si trasformerà in un parco musicale proponendo stupefacenti sonorità, dai canti degli uccelli che vivono nel parco alle sonate dei compositori più amati. La cappella settecentesca del castello accoglierà sulle note dell'Ave Maria di Schubert immagini sacre delle collezioni del Castello, l'antica Orangerie ospiterà esposizioni dedicate all'Opera mentre Papageno, indimenticabile protagonista del Flauto Magico di Mozart, porterà a scoprire gli uccelli che animano il parco del Castello.

Informazioni
Dove: Castello di Pralormo, Via Umberto I n. 26, 10040 Pralormo (Torino)
Telefono: 011.884.870/011.814.09.81
Fax: 011.839.67.35
Internet: http://www.contessapralormo.com
E-mail: pralormo.design@libero.it
Orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 (dalle 10.00 alle 19.00 i giorni festivi e la domenica, senza bisogno di prenotazione)
Tariffe: 6,50 € a persona (ridotto gruppi e scuole 5 €; militari e bambini da 4 a 12 anni 3 €; gratis per i bambini fino a 4 anni)
Periodo: dal 31 marzo al 1° maggio 2007




Turin Marathon

Turin Marathon Il 15 aprile 2007 torna nel suo appuntamento primaverile tradizionale la Turin Marathon e tutti gli eventi podistici paralleli, che porteranno sulle strade torinesi migliaia di partecipanti. Un evento a tutto tondo, che coinvolgerà gli atleti e gli amatori della maratona, gli appassionati del movimento all'aria aperta e migliaia di bambini che, sulle orme dei vincitori della Turin Marathon, sogneranno un futuro da campioni.
Questa giornata ha quindi tre volti, Turin Marathon, la maratona internazionale misurata e certificata AIMS-IAAF, la StraTorino aperta a tutti di circa 10 chilometri e Topolino Marathon, 1500 metri per i ragazzi dai 6 ai 13 anni in compagnia di Topolino.
Il cuore pulsante delle tre manifestazioni sarà nel centro di Torino. Il percorso sarà reso definitivo in ogni dettaglio domenica 18 marzo, dopo la misurazione internazionale, ma si può già affermare che le tre gare avranno un unico comune denominatore, ossia la partenza e il traguardo nella zona centrale di Torino, ulteriormente abbellita da composizioni floreali per accogliere i partecipanti torinesi e quelli provenienti dalle 40 nazioni straniere. La Topolino Marathon avrà la sua partenza in piazza Carlo Felice e il suo arrivo in piazza Castello, all'angolo con via Roma. Qualche metro prima, su via Roma, avverrà il via della Turin Marathon e a seguire quello della StraTorino. Gli arrivi delle due corse per gli adulti (Turin Marathon e StraTorino) saranno posizionati, rispettivamente, in piazza San Carlo tra le due Chiese e in piazza Castello, qualche metro dopo le fontane. A tal riguardo si sta lavorando, affinché i vincitori della Turin Marathon 2007 e tutti i maratoneti che taglieranno il traguardo siano accolti con la loro spumeggiante vivacità.


Informazioni
Telefono: 011.455.99.59 (Turin Marathon, C.so Regina Margherita 497 Int. 23, 10151 Torino)
Fax: 011.407.60.54
Internet: http://tm.turinmarathon.it
E-mail: info@turinmarathon.it
Periodo: il 15 aprile 2007




Tra cielo e terra

Francesco Preverino - La mia anima Il 4 Aprile inaugura, nelle Sale Storiche di Palazzo Bricherasio, la mostra "Tra cielo e terra" di Francesco Preverino, titolare della cattedra di Decorazione dell'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino; curata da Martina Corgnati, l'esposizione si compone di sette grandi quadri, totalmente autonomi l'uno dall'altro, eppure "pensati" insieme, tanto da costituire un ciclo unitario. Sono sette grandi paesaggi dedicati ciascuno alla rievocazione di un'immagine impressa nella memoria dell'artista. Luoghi e momenti emblematici della sua infanzia, particolari dello spazio, istanti sottratti al tempo sono riportati con forza al presente, proprio attraverso la pittura. Tenerezze come "l'orto del nonno" o "una sfida fra ragazzi", invece di offrirsi con delicatezza, come l'argomento sembrerebbe richiedere, investono lo spettatore nell'impatto di grandi masse scure e piene di bagliori. Alle grandi tele si affiancano gli studi che ne costituiscono i passaggi preliminari.
Francesco Preverino è nato a Settimo Torinese nel 1948. Ha studiato presso il liceo Artistico di Torino dove vive e lavora, e dove è titolare della cattedra di Decorazione alla Accademia Albertina delle Belle Arti.


Informazioni
Dove: Palazzo Bricherasio - Via Lagrange 20, Torino
Telefono: 011.571.18.11 (Fondazione Palazzo Bricherasio)
Fax: 011.571.18.50
Internet: http://www.palazzobricherasio.it
Orario: martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 15.30 alle 22.30; giovedì dalle ore 10.30 alle 22.30; lunedì chiuso
Tariffe: biglietto intero 7 €, ridotto 5 €
Periodo: dal 4 al 15 aprile 2007



Mario Merz: Disegni

Mario Merz: Disegni Una grande retrospettiva Mario Merz: Disegni, realizzata in collaborazione con il Kunstmuseum Winterthur (Svizzera) e curata da Dieter Schwarz e Beatrice Merz. La mostra, ospitata fino al 9 aprile 2007 nelle sale del Kunstmuseum Winterthur, verrà completamente riallestita negli spazi della Fondazione Merz per accogliere circa 200 disegni, eseguiti dall'artista nell'arco di cinquanta anni, dal 1951 al 2003.
Il disegno è il punto di partenza dell'opera di Mario Merz. Come lui stesso racconta: "Io sono il ragazzo che andava nei campi sperando di poter portare a casa un disegno senza dover imitare il paesaggio dell'Ottocento. Il ragazzo che disegnava le sensazioni della natura."
Rifiutando tutto ciò che è definitivo e interpretando il proprio lavoro come una bozza, Merz vede nel disegno il mezzo più adatto, oltre che il più intimo. La mostra segue lo sviluppo della produzione di Merz, dai primi disegni del 1951, realizzati in pastello-carboncino, agli ultimi lavori del 2003, nei quali l'artista ricorre al bianco e nero e sembra recuperare il linguaggio con cui ha cominciato.
La varietà e la natura di questi lavori rendono Mario Merz uno dei grandi artisti del disegno del dopoguerra.


Informazioni
Dove: Fondazione Merz - Via Limone 24, Torino
Telefono: 011.197.194.37
Fax: 011.197.198.05
Internet: http://www.fondazionemerz.org
E-mail: info@fondazionemerz.org Orario: da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle ore 19.00; lunedì chiuso
Tariffe: € 5,00 intero, € 3,50 ridotto (studenti, disabili, gruppi organizzati min. 10 persone); gratuito per bambini fino a 10 anni, maggiori di 65 anni e ogni prima domenica del mese
Periodo: dal 28 aprile al 29 luglio 2007