Ciao [NAME]! Questa è la Newsletter di Marzo 2008

Un augurio di buon anno nuovo ed un grande saluto a tutti gli amici di VisitaTorino!

Cominciamo il consueto sommario della newsletter con un importante evento sportivo: all'Oval Lingotto di Torino dal 4 all'8 marzo 2008 si svolgerà il Campionato Europeo e Mediterraneo Indoor di Tiro con l'Arco, che vedrà la partecipazione di oltre 600 atleti agonisti provenienti da 40 paesi.

Dall'11 al 16 marzo 2008 la città di Torino ospita la quarta edizione del Piemonte Share Festival, l'evento internazionale dedicato alla promozione dell'arte e della cultura digitale e punta di diamante del vasto programma culturale di Torino 2008 World Design Capital.

Alla Galleria D'arte Moderna di Torino si inaugura l'11 marzo una grande retrospettiva dedicata a François-Xavier Fabre (1766-1837), organizzata dalla GAM in collaborazione con il Musée Fabre di Montpellier, museo fondato dallo stesso Fabre.

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli è invece lieta di presentare Scoprire il Design. La collezione von Vegesack. La mostra, a cura di Mathias Schwartz-Clauss, racconta la collezione di Alexander von Vegesack proponendo un inedito ritratto del collezionista, della sua passione e della particolare curiosità per la ricerca e la capacità di leggere oltre la pura estetica dell'oggetto.

Ricordiamo inoltre ai nostri lettori di consultare anche le sezione "Mostre" e "Varie" del sito VisitaTorino per gli eventi dell'ultima ora o per quelli già in corso di svolgimento.


Campionato Europeo e Mediterraneo Indoor di Tiro con l'Arco

Logo del Campionato Europeo e Mediterraneo Indoor di Tiro con l'Arco Dal 4 all'8 marzo 2008 si svolgerà all'Oval Lingotto di Torino il Campionato Europeo e Mediterraneo Indoor di Tiro con l'Arco: un evento sportivo di altissimo livello che vedrà la partecipazione di oltre 600 atleti agonisti provenienti da 40 paesi. I primi 3 giorni della competizione saranno rivolti alle gare di qualificazione, e a seguire, le finali nel fine settimana del 7 e 8 marzo. La cerimonia di apertura della manifestazione si terrà nella suggestiva cornice del Borgo Medioevale nel Parco del Valentino martedì 4 marzo alle ore 18.00.
Tra i protagonisti della rassegna intercontinentale ci sarà naturalmente il campione olimpico di Atene 2004 Marco Galiazzo.
Il logo dei Campionati Europei Indoor di Tiro con l'Arco, creato dall'artista Ugo Nespolo riflette lo stile vivace e colorato del maestro di origini biellesi: in esso due frecce colpiscono un cerchio rosso, inserito all'interno di un altro blu e uno verde, cui tendono anche altri elementi figurativi quali una montagna e la Mole Antonelliana, il tutto circondato dalla dicitura "XI European and Mediterranean Indoor Archery Championship Torino 2008".
Il tiro con l'arco è uno sport di antiche origini che solo recentemente è rientrato a far parte delle specialità olimpiche. Diverse, nelle gare nazionali e internazionali, sono le prove che contraddistinguono questa disciplina.


Informazioni
Dove: Oval Lingotto di Torino
Internet: http://www.torino2008.eu
Contatti: http://www.torino2008.eu/contatti.php
Programma: http://www.torino2008.eu/programma.php
Quando: dal 4 al 8 marzo 2008




Piemonte Share Festival

Piemonte Share Festival Dall'11 al 16 marzo 2008 la città di Torino ospita la quarta edizione del Piemonte Share Festival, punta di diamante del vasto programma culturale di Torino 2008 World Design Capital.
Al timone artistico di questa grande avventura esplorativa, curatore ospite e presidente della giuria che ha selezionato i progetti partecipanti, Bruce Sterling, l'autore cult di science fiction inventore del genere cyberpunk. Ospite a Torino per sei mesi, immerso nell'atmosfera in fermento della città, Sterling collabora attivamente alla direzione del Piemonte Share Festival e ne racconterà gli umori, restituendo al pubblico la visione personale di un contesto che nei prossimi anni verrà ricordato per una vivacità esemplare.
Argomento trasversale dell'edizione 2008 del Festival, che influenzerà i contenuti di conferenze, tavole rotonde, workshop e performance è quello della nuova materialità dell'arte digitale. Perché se negli anni 90 la net art è nata dal bisogno di spingersi oltre i propri limiti e il fenomeno richiamava l'immateriale, addirittura minacciava la dimensione del reale, oggi la società si rapporta alle tecnologie con naturalezza, lasciando che l'immateriale diventi reale, sperimentando sempre nuove interazioni intelligenti tra uomo e macchina, che nel frattempo si è completamente integrata nella vita quotidiana. Nel nuovo millennio uomo e macchina si rapportano allo stesso livello, interagiscono in un ambiente esterno che plasmano a loro piacimento cambiandone le caratteristiche: Piemonte Share Festival è una manifestazione internazionale che risponde al bisogno culturale di fotografare e fermare nel tempo cosa sta succedendo nel panorama mondiale delle nuove tecnologie applicate all'arte e al design.


Informazioni
Dove: Accademia Albertina di Belle Arti - Via Accademia Albertina 6, Torino (sede principale della manifestazione)
Telefono: 011.588.36.93
Internet: http://www.toshare.it/ita
E-mail: info@toshare.it
Tariffe: l'ingresso è gratuito a tutte le iniziative
Periodo: dall'11 al 16 marzo 2008




Fabre e l'Italia

Fabre e l'Italia Una grande retrospettiva dedicata a François-Xavier Fabre (1766-1837), organizzata dalla GAM di Torino in collaborazione con il Musée Fabre di Montpellier, museo fondato dallo stesso Fabre, rappresenta l'occasione di mostrare, quanto più esaurientemente possibile, l'opera di un artista molto apprezzato in vita e al quale la nostra epoca rende sempre più giustizia, come viene attestato dall'interesse che da una trentina d'anni suscita fra gli specialisti del neoclassicismo, dal successo che ottengono sul mercato dell'arte i suoi lavori e dall'acquisto recente di molti dei suoi dipinti da parte di importanti musei britannici e americani.
La mostra, curata da Michel Hilaire e da Laure Pellicer (la maggior conoscitrice dell'opera di Fabre) propone un ampio percorso che ripercorre l'intera carriera dell'artista con una selezione di 94 tra i suoi più importanti dipinti e oltre 50 disegni.
Vincitore del Prix de Rome nel 1787, Fabre fu una delle maggiori speranze della nuova pittura di storia, consacrata dal successo del suo maestro Jacques-Louis David, dal quale apprese le novità del gusto neoclassico. Poco noti sono i profondi legami che l'artista ebbe con la cultura e l'arte del nostro Paese: le circostanze storiche e i suoi affetti personali lo condussero a Firenze, dove fu accolto dalla contessa Luisa Stolberg d'Albany e da Vittorio Alfieri, di cui coltivò una profonda amicizia. Proprio in Toscana iniziò la sua lunga carriera e consolidò un duraturo successo.
Principalmente ritrattista, ma anche pittore di storia e paesaggista lavorò, dal 1793 agli inizi del 1820, per la buona società cosmopolita cha amava soggiornare in Toscana, ragione per cui le sue opere si dispersero per tutta Europa, in parte nuocendo al giusto riconoscimento del suo talento.


Informazioni
Dove: Galleria d'Arte Moderna - via Magenta 31
Telefono: 011.442.96.10
Fax: 011.442.95.50
Internet: http://www.gamtorino.it
E-mail: gam@fondazionetorinomusei.it
Orario: dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00; lunedì chiuso
Tariffe: intero € 7.50; ridotto € 6.00
Periodo: dall'11 marzo al 2 giugno 2008




Scoprire il Design. La collezione von Vegesack

Scoprire il Design. La collezione von Vegesack La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli è lieta di presentare Scoprire il Design. La collezione von Vegesack. La mostra, a cura di Mathias Schwartz-Clauss, racconta la collezione di Alexander von Vegesack proponendo un inedito ritratto del collezionista, della sua passione e della particolare curiosità per la ricerca e la capacità di leggere oltre la pura estetica dell'oggetto.
Un nucleo di più di 300 oggetti, divisi in ventidue sezioni, ripercorre la storia del design del XX secolo, attraverso mobili, modelli di architettura, tessuti, selle, piatti e bicchieri, libri, cataloghi, fotografie, film e documenti, provenienti dalla collezione privata di Alexander von Vegesack, innovatore culturale, fondatore e direttore del Vitra Design Museum di Weil am Rhein.
Apre l'esposizione un'originale "biografia" tridimensionale che, attraverso la storia della sua famiglia, racconta delle prime ricerche in un bazar del Cairo, dei rapporti con l'Europa dell'Est, della vita, del lavoro, e soprattutto dei viaggi intorno al mondo.
La mostra, la cui linea guida è rappresentata dal mobilio industriale, si articola in un percorso espositivo che presenta pezzi seriali, pezzi unici, e prototipi che hanno segnato la storia del design del '900 come i primi mobili in legno curvato Thonet, le sedie e gli arredi di Jean Prouvé, Charles e Ray Eames e Alvar Aalto, le architetture domestiche di Le Corbusier, i primi esempi degli anni '20 delle sedie di Mies van der Rohe in tubolare d'acciaio e pezzi importanti di designer contemporanei come Ron Arad o Fernando e Humberto Campana.


Informazioni
Dove: Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli - Via Nizza 230, 10126 Torino
Telefono: 011.006.27.13
Fax: 011.006.27.12
Internet: http://www.pinacoteca-agnelli.it
E-mail: segreteria.pinacoteca@fiatgroup.com
Tariffe: biglietto intero 7 €; biglietto ridotto gruppi 6 €; biglietto ridotto scuole 3,50 €
Orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 19.00; lunedì chiuso.
Periodo: dal 20 marzo al 6 luglio 2008