Ciao [NAME]! Questa è la Newsletter di Luglio 2008

Un grande saluto a tutti gli amici di VisitaTorino!

Tornano con l'estate le manifestazioni a cielo aperto in tutta la città: il 2 luglio si parte con il Torino World Music Meeting al parco Stura di Torino, con una serie di concerti di artisti provenienti da tutte le parti del mondo. Il 7 luglio è invece la volta dell'ormai consolidato Traffic Torino Free Festival al Parco della Pellerina, giunto alla sua quinta edizione.

Il 29 giugno si inaugura negli spazi delle Officine Grandi Riparazioni la mostra "Torino 011. Biografia di una città" che propone una riflessione sulle trasformazioni della nostra città negli ultimi trent'anni.

Nei giorni 25, 26 e 27 luglio si svolgerà a Torino la terza edizione del Festival Nazionale dell'Oralità Popolare, l'unica rassegna italiana dedicata a tutte quelle espressioni artistiche, culturali, tradizionali e rituali che non possiedono forme di divulgazione scritte, ma si conservano e si trasmettono attraverso manifestazioni di tipo "immateriale": canti, balli, suoni, opere poetiche, attività performative, insegnamento e divulgazione.

Rammentiamo ai nostri lettori che sul nostro sito è possibile prenotare direttamente l'Hotel o richiedere informazioni sui Bed & Breakfast per un soggiorno nella nostra città.


Torino 011. Biografia di una città

Officine Grandi Riparazioni Come è cambiata Torino negli ultimi trent'anni? Come è cambiata la città nella sua morfologia, e come sono cambiati i modi di vivere, abitare, spostarsi? Come sono cambiati i luoghi e i modi di produzione? Quali processi stanno interessando Torino oggi e cosa possiamo prefigurare per il prossimo futuro? Intorno a questi e a molti altri interrogativi si costruisce la mostra "Torino 011. Biografia di una città", allestita in quella che sarà una delle principali sedi degli eventi del 2011 ovvero un luogo insolito e inaccessibile, una fabbrica abbandonata dove si riparavano e si assemblavano locomotive e vagoni ferroviari, nel tempo sospeso prima della ristrutturazione e della sua futura riconversione: è qui che si snoda il percorso della mostra. Tra le colonne in ghisa delle vaste navate, una serie di grandi scatole di legno si succedono. All'ingresso, la prima stanza, "La Città si Discute", è specchio dell'attualità, palcoscenico del dibattito urbano e del coinvolgimento dei cittadini.
A partire da qui, i visitatori sono condotti negli altri ambienti, dedicati al racconto della trasformazione di quattro luoghi di Torino, rivelatori delle nuove strutture sociali e condensatori di processi economici e culturali: il Lingotto, Mirafiori, le ex Ferriere oggi Spina 3, il centro storico. Un viaggio dai molti percorsi che si conclude in una stanza aperta verso gli scenari del futuro, passando attraverso mappe e installazioni interattive, proiezioni e simulazioni, ma anche disegni, schizzi, maquettes e foto d'autore.


Informazioni
Dove: Officine Grandi Riparazioni, Corso Castelfidardo, 18, Torino
Telefono: 011.553.79.50
Fax: 011.553.79.80
Internet: http://www.urbancenter.to.it
E-mail: info@urbancenter.to.it
Orario: tutti i giorni dalle ore 11.00 alle ore 20.00, giovedì dalle ore 11.00 alle ore 23.00; lunedì chiuso
Dal 29 giugno al 3 luglio apertura straordinaria dalle ore 11.00 alle ore 23.00
Tariffe: biglietto intero 5 €; biglietto ridotto 3 €
Periodo: dal 29 giugno al 12 ottobre 2008




Torino World Music Meeting

Torino World Music Meeting Parlare di musiche del mondo oggi, anno 2008 dell'era della globalizzazione delle merci, è come sempre parlare di popoli, tradizioni, contaminazioni e creatività ma è anche parlare di frontiere, regolamenti, leggi, soprusi e prevaricazioni.
E' sempre più difficile per gli artisti stranieri, si badi non solo extracomunitari, circolare nel nostro come in altri paesi dell'Unione Europea per prestare, di questo si tratta, opera artistica professionale.
Sarà con maggiore gioia quindi che accoglieremo gli artisti provenienti dall'Africa, dai Balcani, dal Sud America, dalle "italie multietniche" che sbarcheranno a Torino con il loro patrimonio poetico e di vita. Per l'ennesima volta il Torino World Music Meeting cambia sede, vive mille traversie, ma sopravvive. Questa settima edizione è particolarmente articolata e ricca di presenze di prestigio. Torna Rokia Traoré sulla scorta del clamoroso successo internazionale, con un nuovo lavoro discografico, originale e profondo e, sempre dal Mali, Afel Bocoum portatore della tradizione lasciata in eredità da Ali Farka Toure. Danza, percussioni e strumenti tradizionali sono gli ingredienti dello scatenato show cui darà vita Sokan, dal Burkina Faso. E poi Desert Rebel, progetto che vede insieme quattro touareg del Niger e quattro europei che condividono un percorso musicale ed una immersione profonda nelle problematiche dei touareg per portare l'una e le altre all'attenzione del mondo. Tormentato ed esplosivo universo che è proprio anche dei balcani da cui arriva la diva Esma Redzepova ed il prorompente Emir Kusturica con la sua No Smoking Orchestra. Oltre 50 album, vari dischi d'oro e premi grammy precedono l'arrivo del più internazionale rappresentante della musica afrolatina: la super star Oscar D'Leon. Le realtà musicali orchestrali multietniche dal triangolo Genova-Milano-Torino verranno per la prima volta presentate in modo organico a significare la valenza musicale e sociale di tali esperienze: la Banda di Piazza Caricamento, l'Orchestra di via Padova e l'Orchestra di Porta Palazzo. Infine Daniele Sepe, inclassificabile iconoclasta della musica, pioniere napoletano di un internazionalismo dei suoni. Come ulteriore novità di questa settima edizione, Torino World Music Meeting ha chiamato Vito Miccolis, percussionista ed animatore storico della scena torinese, a raccogliere attorno a se una resident band che nell'arco del mese, con l'inserimento di vari ospiti illustri, proporrà quattro serate di contaminazione reggae, congolese, brasiliana a rappresentare la Torino che ascolta ed accoglie il mondo.


Informazioni
Dove: Parco Stura - Corso Giulio Cesare 338/34, Torino
Programma: vedere su http://www.musica90.net/manifestazioni.php?eid=76
Telefono: 011.43.43.333
Fax: 011.43.40.250
Internet: http://www.musica90.net
Orario: tutti i concerti si svolgeranno alle ore 21.00
Prevendita online: vedere su https://www.ribesticket.it
Periodo: dal 2 luglio al 1° agosto 2008




Traffic Torino Free Festival

Traffic Torino Free Festival Il difficile è ripetersi, dopo un successo. E Traffic 2007 lo è stato sotto ogni punto di vista: dal valore degli spettacoli all'afflusso di pubblico, che ha superato le 200 mila presenze. L'unico modo per andare oltre era cambiare, tenendo fermi i principi guida del festival. Anzitutto la completa gratuità: prerogativa che ha reso Traffic unico nel panorama nazionale. E poi la vocazione tematica che lo caratterizza fin dagli esordi.
Così la prima esibizione torinese dei Sex Pistols, affiancati da un altro nome storico di quella stagione della musica britannica, i Wire, è divenuta pretesto per una carrellata retrospettiva sul punk a base di cinema (una selezione di film e documentari curata da Marco Philopat) e design (la prima mostra antologica in Italia di Jamie Reid, designer degli stessi Sex Pistols). C'è poi l'evento speciale, affidato quest'anno a Manuel Agnelli, che accanto ai suoi Afterhours ha voluto in scena Patti Smith e i Massimo Volume, ricostituiti per l'occasione. Proprio la band di Emidio Clementi ha inoltre il compito di inaugurare ufficialmente il festival a Torino sonorizzando dal vivo il film muto tratto da un celebre racconto di Edgar Allan Poe, La caduta della casa Usher. Ed ecco, a proposito, una novità: l'area delle OGR (Officine Grandi Riparazioni), simbolo della trasformazione postindustriale della città, inclusa per la prima volta nella geografia di Traffic, così come i cortili di Palazzo Carignano (sede delle "interviste impossibili" a Janis Joplin e Kurt Cobain) e del Rettorato (con gli arredi sonori targati Gibson), il King Kong Microplex (luogo delle proiezioni cinematografiche e meeting point) e il Palaolimpico Isozaki, che accoglierà il gran finale nottambulo del festival, a suon di Hercules and Love Affair, Alter Ego e Matthew Dear. In codice l'abbiamo chiamata Notte verde, per sottolineare anche in senso cromatico la partnership con Torino World Design Capital che quest'anno contraddistingue Traffic e lo rende limited edition, attraversandolo con contenuti specifici: dall'estemporaneo DJ set del designer milanese Fabio Novembre all'idea di "design del ritmo" che associa i protagonisti della prima serata sul main stage alla Pellerina: Tricky, Soulwax, Battles e Fujiya & Miyagi Present Dissonanze Nike + Original Run.
Nell'intreccio fra musiche, arti limitrofe e particolari luoghi architettonici batte il cuore della quinta edizione del festival. La più lunga di sempre: dall'incursione a Milano di lunedì 7 luglio alle prime luci dell'alba di domenica 13. Un'avventura che dura una settimana intera.


Informazioni
Dove: Parco della Pellerina e sedi varie; vedere su http://www.trafficfestival.com/dove.asp
Telefono: 800.015.475
Internet: http://www.trafficfestival.com
E-mail: info@trafficfestival.com
Orario: vedere su http://www.trafficfestival.com/quando.asp
Tariffe: ingresso gratuito
Periodo: dal 7 al 12 luglio 2008




Festival Nazionale dell'Oralità Popolare

Festival Nazionale dell'Oralità Popolare Nei giorni 25, 26 e 27 luglio si svolgerà a Torino la terza edizione del Festival Nazionale dell'Oralità Popolare, l'unica rassegna italiana dedicata a tutte quelle espressioni artistiche, culturali, tradizionali e rituali che non possiedono forme di divulgazione scritte, ma si conservano e si trasmettono attraverso manifestazioni di tipo "immateriale": canti, balli, suoni, opere poetiche, attività performative, insegnamento, divulgazione.
Il pensiero che l'immenso patrimonio di beni immateriali (così definiti dall'Unesco) presente in modo diffuso su tutto il territorio italiano, possa estinguersi a causa della mancanza di strumenti di conservazione e perpetuazione, ha spinto tre anni fa il Comitato Festival delle Province, a creare una manifestazione specifica: il Festival Nazionale dell'Oralità Popolare, un distillato di proposte di grande valore e di altrettanta intensità, che rappresenta il meglio della tradizione orale e della creatività del territorio italiano e, da quest'anno, anche estero.
Questa terza edizione del Festival si svolgerà nelle piazze San Carlo, Carignano e Carlo Alberto: nel cuore pulsante e vitale dunque, della città, dove stringere un più stretto contatto con la gente, in sintonia con il tipo di evento proposto.
Le piazze ospiteranno continuativamente per tre giorni, "progetti" e proposte artistiche diverse: dal teatro popolare ai concerti di contaminazione fra musica colta e musica popolare; dalle "maratone" strumentali (è prevista una serata in cui si alterneranno sul palco principale percussionisti italiani e stranieri) alle danze tipiche; dalle musiche del Marocco e dell'Egitto ai canti delle Comunità italiane; dai Dialoghi con i Maestri ai Master che coinvolgeranno docenti e studenti italiani ed esteri; dai piatti e dalle ricette antiche agli strumenti musicali artigianali; dall'editoria specializzata alle comunità ludiche del Festival Internazionale Giochi Antichi di Verona e molto altro ancora.


Informazioni
Dove: piazza San Carlo, Carignano e Carlo Alberto
Telefono: 011.433.88.65
Fax: 011.436.86.30
Internet: http://www.festivaldelleprovince.it/OralitaProgramma.php
E-mail: info@festivaldelleprovince.it
Periodo: dal 25 al 27 luglio 2008