Ciao [NAME]! Questa è la Newsletter di Ottobre 2005

Un grande saluto a tutti gli amici di VisitaTorino!
Nel mese appena trascorso i visitatori del sito e gli iscritti alla newsletter sono stati numerosi e cogliamo l'occasione per ringraziarli auspicando che continuino a sostenerci.

La newsletter di ottobre si apre con due eventi interessanti che riguardano l'arte ed il teatro: il primo di questi non mancherà sicuramente di affascinare gli appassionati di arte pittorica fiamminga perché alla Galleria Sabauda è aperta la mostra espositiva dedicata a Giovanni Caracca, pittore di origine olandese alla corte dei Savoia.

Per il teatro segnaliamo invece i festeggiamenti per il cinquantesimo compleanno del Teatro Stabile di Torino, con un cartellone ricco di spettacoli e nuovi progetti.

Ricordiamo inoltre ai nostri lettori di consultare anche le sezione "Mostre" e "Varie" del sito VisitaTorino per gli eventi dell'ultima ora o per quelli già in corso di svolgimento.


Il nostro pittore fiamengo

Ritratto di Carlo Emanuele I di Savoia La stagione espositiva si apre con la pregevole mostra "Il nostro pittore fiamengo. Giovanni Caracca alla corte dei Savoia (1568-1607)", che è stata inaugurata martedì 20 settembre scorso nelle sale della Galleria Sabauda, al secondo piano del seicentesco palazzo del Collegio dei Nobili.

La mostra consente di approfondire la conoscenza della figura e l'opera di Giovanni Caracca, detto Jan Kraeck che, pittore di corte dal 1568 al 1607, al servizio di Emanuele Filiberto e Carlo Emanuele I di Savoia, fu definito in gergo piemontese "il bendiletto…nostro pittore fiamengo".

Artista di origini olandesi, Caracca ha realizzato per il ducato sabaudo ritratti, quadri religiosi e decorazioni nella Grande Galleria di Carlo Emanuele I, distrutta da un incendio nel 1659.

La mostra è l'occasione per ammirare i ritratti "Margherita di Savoia duchessa di Mantova all'età di sei anni", "Tommaso Francesco principe di Carignano", il "Ritratto di Claude Millet" del Musée d'Art et d'Histoire di Chambéry, dove l'artista soggiornò ripetutamente tra il 1568 ed il 1679; il "Ritratto di Carlo Emanuele I", un olio su rame proveniente dal Museo Nazionale del Bargello di Firenze; la tavola "Tre armati in preghiera davanti alla Vergine" della Sabauda e le tele del Museo Civico di Casa Cavassa di Saluzzo ed una collezione privata di San Martino Alfieri.

La rassegna propone anche una sezione di disegni a matita acqueforti, cammei con i ritratti di Margherita di Valois (1570) e Carlo Emanuele I (1621) del Museo Civico d'Arte Antica, la lastra di ardesia incisa con la raffigurazione di "Carlo Emanuele I entro la croce dei santi Maurizio e Lazzaro", e - di Pompeo della Cesa - i "Resti di una guarnitura di Carlo Emanuele I", in acciaio decorato e dorato, dell'Armeria Reale.

Con la mostra di Giovanni Caracca si rinnova anche l'interesse per le raccolte della Galleria Sabauda, dove è possibile ammirare la "Madonna con Bambino" del Beato Angelico e la "Veduta di Torino" di Bernardo Bellotto, l'"Annunciazione" del Gentileschi, il "Ritratto equestre del principe Tommaso di Savoia Carignano" di Van Dyck, la "Crocifissione" di Gaudenzio Ferrari, e la collezione Gualino.


Informazioni
Dove: Galleria Sabauda, Via Accademia delle Scienze 6
Telefono: 011.440.69.03
Internet: http://www.museitorino.it/galleriasabauda/
Orario: martedì, venerdì, sabato e domenica dalle 8.30 alle 14.00; mercoledì e giovedì dalle 14.00 alle 19.30; chiuso il lunedì.
Periodo: dal 20 settembre 2005 all'8 gennaio 2006
Tariffe: biglietto intero 4 €, ridotto 2 €.



Teatro Stabile di Torino

I cinquant'anni del Teatro Stabile di Torino Il Teatro Stabile di Torino festeggia il cinquantesimo compleanno con spazi teatrali rinnovati, crescita strutturale ed un moltiplicarsi di progetti, produzioni ed ospitalità che confluiscono nel cartellone più ricco mai approntato.

La rassegna teatrale è suddivisa in quattro sezioni:

  •  Progetto Internazionale

    Un omaggio alla grande scuola del Teatro dell'ex Unione Sovietica con il capolavoro shakespeariano "Romeo e Giuletta", segue la "Médeia", dal classico di Euripide; il ballo in maschera "Maskarad" ed infine il mimo russo Slava con il suo poetico "Slava's Snowshow".


  •  Produzioni T.S.T. (Teatro Stabile di Torino)

    Rilevante la produzione del T.S.T. di questa stagione: citiamo come esempi "Il lavoro rende liberi" di Toni Servillo, "Disco Pigs" di Walter Malosti, che esplora l'universo adolescenziale; i Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa presentano il loro ultimo lavoro "Facciamo nostri questi giganti!" da "I giganti della montagna" di Pirandello.


  •  Progetto Domani

    E' un progetto ideato da Luca Ronconi e Walter Le Moli per le Olimpiadi della Cultura 2006 con 5 spettacoli (connessi tra di loro come i cinque anelli olimpici) rispettivamente dedicati alla Storia, alla Guerra, all'Etica, alla Tecnologia ed alla Finanza: "Troilo e Cressida" di Shakespeare, "I drammi di guerra: una trilogia" di Edward Bond, "Biblioetica. Dizionario per l'uso" di Gilberto Cobellini, Pino Donghi e Armando Massarenti, "Lo specchio del diavolo" di Giorgio Ruffolo ed "Il silenzio dei comunisti" di Vittorio Foa, Miriam Mafai e Alfredo Reichlin.


  •  Spettacoli Ospiti

    Tra gli spettacoli ospiti ne segnaliamo alcuni, tra cui "La morte e la fanciulla" di Ariel Dorfman, (da cui Polanski trasse un celebre film) interpretato da Alessandra Schiavoni, Massimo Brizi e Federico Vanni per la regia di Riccardo Bellandi; Natalino Balasso, diretto da Gabriele Vacis, è l'interprete del riallestimento di "Libera nos" (tratto dal libro di Luigi Meneghello) che nel 1990 debuttò con Marco Paolini; Raffaella Azim interpreta tutti i ruoli femminili de "Il processo" di Kafka, adattato e diretto da Andrea Battistini mentre Antonio Latella prosegue la sua collaborazione con lo Stabile dell'Umbria e propone "La cena de le ceneri" di Giordano Bruno.


Il cartellone completo degli spettacoli teatrali è visibile sul sito http://www.teatrostabiletorino.it, dove è anche possibile acquistare i biglietti on line.


Informazioni
Ricordiamo ai nostri lettori che il T.S.T. è composto dai seguenti spazi teatrali:
Teatro Carignano, Piazza Carignano 6 - Torino, Tel. 011.547.048
Teatro Gobetti, Via Rossini 8 - Torino, Tel. 011.815.91.32
Cavallerizza Reale, Via Verdi 9 - Torino
Teatro Vittoria, Via Gramsci 4 - Torino
Teatro Astra, Via Rosolino Pilo 6 - Torino
Teatro Garybaldi, Via Garibaldi 4 - Settimo Torinese, Tel. 011.897.08.31
Limone Fonderie Teatrali, Via Pastrengo 88 - Moncalieri

Orario spettacoli: da martedì a sabato alle ore 20.45; domenica alle ore 15.30
Biglietteria T.S.T.: Via Roma 49, Tel. 011.517.62.46. Numero verde 800.23.53.33. Informazioni 24 ore su 24 al numero telefonico 011.516.94.90. Vendita telefonica dei biglietti al numero 011.563.70.79, oppure nei punti vendita TicketOne Torino e Unicredit Banca. Biglietteria on line sul sito http://www.teatrostabiletorino.it
Periodo: dal 23 settembre 2005 al 10 marzo 2006
Tariffe: per gli spettacoli al Teatro Carignano, Teatro Alfieri, Lumiq Studios l'intero è di 24 € ed il ridotto di 21 €, per abbonati e gruppi 19 €. Per gli spettacoli al Teatro Gobetti, Cavallerizza Reale, Limone Fonderie Teatrali di Moncalieri, Teatro Astra, Teatro Vittoria il biglietto intero è di 19 €, il ridotto 16 €, per abbonati e gruppi 13 €.
Prezzi speciali per gli spettacoli "Martirio" (10 €) e "R & J LINKS" (intero 8 €, ridotto 5 €).
I biglietti per lo spettacolo "La Tempesta" sono in vendita presso la biglietteria del Teatro Regio dal 26 ottobre.
Per gli abbonamenti vedere http://www.teatrostabiletorino.it/scheda_view.php