Borgo e Castello Medioevale

Sulla sponda del Po, costituisce un’attrattiva turistica del parco del Valentino. Costruito in occasione dell’Esposizione generale italiana del 1884, fu ideato da Alfredo d’Andrade, coadiuvato da un gruppo di artisti, storici e letterati.

Borgo e Castello Medioevale

Borgo e Castello Medioevale

Il Borgo riproduce una serie di tipologie medievali, prendendo a modello i più noti edifici esistenti in Piemonte e in Valle d’Aosta; anche l’attività delle botteghe artigiane contribuisce a ricreare l’atmosfera del tempo.

Vi si accede da nord, passato il ponte levatoio, dalle porte della torre di Oglianico; a sinistra vi è l’albergo dei Pellegrini, davanti al quale vi sono una fontana ed il forno.
Lungo la strada si dispongono due case, imitazione di analoghe di Bussoleno, la porta di Rivoli, la casa di Alba, la casa di Frossasco, la torre d’Alba e la casa di Cuorgnè.

La chiesa si ispira a quelle di Verzuolo e Ciriè; la strada continua con le case di Avigliana e di Chieri, il cortile di Avigliana, su cui si affacciano le case di Borgofranco d’Ivrea e di Malgrà, la torre di Avigliana, le case di Avigliana e di Pinerolo.

Dopo le due case di Mondovì vi è uno spiazzo dove è stata collocata nel 1927 la fontana d’Issogne; lo chiudono l’osteria di San Giorgio (1927) e la casa di Ozegna, con discesa verso il Po.

Una salita con porticato, dove sono collocate alcune macchine da guerra medievali, conduce al Castello, con ponte smontabile.

L’ingresso riproduce quello del castello di Fénis; dall’atrio si passa nel cortile, con il corpo di guardia del castello di Verrès; si accede quindi alla dispensa, alla cucina ed alla sala da pranzo.

Al piano superiore sono la sala baronale, con il ciclo pittorico dei prodi e delle eroine e della fontana della giovinezza del castello di Manta, la camera nuziale e la cappella.

 
 

Informazioni:
Indirizzo: Viale Virgilio, parco del Valentino
Telefono: 011.44.31.701/011.44.31.702
Fax: 011.44.31.719
Sito internet: http://www.borgomedioevaletorino.it
E-mail:

Top