Mole Antonelliana

Simbolo della città e ardita costruzione, fu iniziata nel 1862 da Alessandro Antonelli come tempio israelitico; dopo una sospensione, i lavori ripresero nel 1878 con la costruzione sopra la volta di una camera di granito, su cui poggiano una lanterna a due piani e quindi un cono altissimo che trasforma la pianta da quadrata in circolare.

Visita la Mole Antonelliana!

 

La Mole Antonelliana

La Mole Antonelliana

Completa l’ormai altissima guglia una serie di elementi conici e cilindrici, conclusi da una cuspide di forma piramidale a base ottagonale, realizzata poi in due parti. Un genio alato sulla guglia conclude l’opera nel 1889, quando la direzione del cantiere è passata a Costanzo Antonelli, figlio del defunto architetto. La Mole, con i suoi 163,35 metri di altezza, è il più alto edificio in muratura del mondo. Nell’agosto 1904 un uragano rovescia la statua, sostituita da un stella, e nel 1953 un temporale abbatte oltre quaranta metri di cuspide, sostituita nel 1958-1961 da una struttura metallica rivestita in pietra, rafforzando così anche le strutture inferiori. All’interno un’aula a pianta quadrata è coperta da una volta a padiglione nervata; all’esterno i quattro fronti assumono una configurazione omogenea. Un ascensore panoramico conduce al tempietto sotto la guglia, da cui si gode un bellissimo panorama della città e delle montagne circostanti.

La Mole attualmente è sede del museo Nazionale del Cinema.

 

Informazioni: Indirizzo: Via Montebello 20 Telefono: 011.81.38.560 – 011.81.38.561 (museo Nazionale del Cinema) Hotel vicino alla Mole Antonelliana

Top